Reset. Quando i sistemi non funzionano

Ci sarebbero molte cose che non funzionano in questo sistema planetario. Sicuramente ognuno ha una risposta perfetta per qualsiasi problematica ma soprattutto una critica; ci ritroviamo in un nuovo lockdown, semplificato, ammorbidito ma pur sempre quello che è in sostanza. E’ imbarazzante ammettere che la nostra umanità ha fallito nell’obiettivo di solidarietà. Ci ritroviamo in un mondo, non solo egoista e cinico, purtruppo ignorante e illusorio. Non ci basiamo sulle conoscenze ma sulle impressioni di acchito: non sono sufficienti le innumerevoli informazioni per dissipare l’ignoranza e l’inciviltà dilagante.

Ed oggi il mondo è anche più povero non solo economicamente ma anche moralmente: ci lascia un grande Artista, un grande Attore teatrale della risata e della ironia che oggi ci salverebbe con un commento: Gigi Proietti.

Non mi trovo spesso a scrivere di personaggi dello spettacolo, altri lo fanno abbondantemente per me, e non ne ho mai sentito l’esigenza ma oggi è diverso.

Un uomo che con la sua verve e la sua ironia ci ha insegnato che la satira è lo strumento per irridere gli arroganti e i potenti incapaci con una smorfia o con una espressione del volto.

In un mondo omologato, dove le voci sono tutte uguali e la musica sta diventando un miraggio, dove fare gruppi musicali o di teatro diventa superfluo anche per lo Stato, è triste annunciare che oggi per il suo 80° compleanno Gigi Proietti ha salutato la curva e se ne è andato.

Nel già moribondo mondo dello Spettacolo una mancanza così evidente e tragica ci rende tutti più soli, tristi e soprattutto poveri di quella umanità che ci ha fatto evolvere culturalmente.

Ciao Gigi.

There are many things that are not working in this planetary system. Surely everyone has a perfect answer to any problem but above all a criticism; we find ourselves in a new lockdown, simplified, softened but still what it is in essence. It is embarrassing to admit that our humanity has failed in the goal of solidarity. We find ourselves in a world that is not only selfish and cynical, but unfortunately ignorant and illusory. We do not rely on knowledge but on glance impressions: the innumerable information is not enough to dispel ignorance and rampant incivility.

And today the world is even poorer not only economically but also morally: it leaves us a great artist, a great theatrical actor of laughter and irony who would save us today with a comment: Gigi Proietti.

I don’t often find myself writing about show business characters, others do it abundantly for me, and I’ve never felt the need but today it’s different.

A man who, with his verve and his irony, taught us that satire is the tool to mock the arrogant and incapable powerful with a grimace or an expression on the face.

In an approved world, where the voices are all the same and the music is becoming a mirage, where making bands or theater becomes superfluous even for the State, it is sad to announce that today for his 80th birthday Gigi Proietti hailed the curve and he is gone.

In the already dying world of entertainment, such an evident and tragic lack makes us all more lonely, sad and above all poor than that humanity that made us evolve culturally.

Goodbye Gigi

L’estate sta finendo

Florence

Buon Lunedì mattina! E con le prime esondazioni possiamo dire che anche questa estate volge al termine. Una stranissima estate fatta di precarietà di certezza, di paura del COVID-19, di consapevolezza che il modo di vivere che avevamo non è più adeguato ai tempi correnti. Tutto è cambiato nel giro di poco tempo, è bastato un microscopico virus a stravolgere le vite di persone, aziende ed equilibri economico-politici. Ma è anche stata una estate dove ho visto aziende combattere per rimanere in piedi, persone che nonostante la paura hanno dimostrato la curiosità di visitare i luoghi italiani e finalmente apprezzare quello che abbiamo in casa. Ho visto chiudere relazioni e mettere i puntini sulle “I”, ho visto approfondire argomenti come la resilienza, la cooperazione, la solidarietà e d’altro canto ho visto cittadini migliori di coloro che li rappresentano. Buon Lunedì.

Happy Monday morning! And with the first floods we can say that this summer is also coming to an end. A very strange summer made up of precariousness of certainty, of fear of COVID-19, of awareness that the way of life we had is no longer adequate to current times. Everything changed in a short time, a microscopic virus was enough to upset the lives of people, companies and economic-political balances. But it was also a summer where I saw companies fighting to stay on their feet, people who, despite their fear, showed the curiosity to visit Italian places and finally appreciate what we have at home. I have seen close relationships and dot the “I”, I have seen topics such as resilience, cooperation, solidarity and on the other hand I have seen better citizens than those who represent them. Good Monday.

Decreto Rilancio: dal turismo, passando per l’Editoria fino alla cultura, misure di sostegno in arrivo

L’innovazione digitale vi stressa? I tempi sono ormai maturi, le conoscenze anche ma ancora non avete il coraggio o la voglia di portare la vostra azienda, la vostra bottega, la vostra realtà nei nuovi tempi moderni. Queste sono le sfide di oggi, che anche a causa dei tempi che stiamo vivendo rende necessaria la vendita online sul nostro territorio con tempi e metodi appropriati. Le strategie giuste ci sono; approfittando del decreto Rilancio che pone un sostanzioso credito di imposta alle aziende che si adeguano a nuovi standard di innovazione, forse è giunto il momento di prendere in mano la situazione e fare dei piani strutturati senza sprechi, funzionali alla nuova era della sopravvivenza economica. #decretorilancio #finanziamento #campagnemarketing

Does digital innovation stress you? The times are now ripe, the knowledge also but you still don’t have the courage or the desire to bring your company, your shop, your reality in the new modern times. These are the challenges of today, which also due to the times we are experiencing makes it necessary to sell online in our territory with appropriate times and methods. The right strategies are there; taking advantage of the Relaunch decree which places a substantial tax credit on companies that adapt to new standards of innovation, perhaps the time has come to take the situation in hand and make structured plans without waste, functional to the new era of economic survival. #decretorilancio #financing #campagnemarketing

Tralasciando alcuni , ma non meno importanti provvedimenti, mi preme sottolineare che questa tornata vengono sostenute le aziende che effettuano investimenti pubblicitari. Sotto forma di un credito di imposta pari al 75% del valore incrementale degli investimenti in campagne pubblicitarie su stampa periodica anche online e sulle emittenti televisive e radiofoniche locali, analogiche o digitali, il cui valore superi almeno 1%degli analoghi investimenti sugli stessi mezzi di informazione nell’anno precedente.

Con il decreto “Rilancio” si trovano interessanti sostegni alle economie normalmente meno sostenute. Infatti sulla G.U. n. 128 del 19.05.2020 ci sono specifiche misure che hanno come obiettivo quello di sostenere le imprese del turismo, della cultura e della editoria, vista l’emergenza del COVID-19 e i suoi nefasti riflessi.

Come potete ben pensare si tratta di una importante novità per il settore , visto che vi è la possibilità di veder incrementare tale credito di imposta fino al 90% qualora sia effettuato tale investimento da micro-imprese, PMI e start-up innnovative.

Per chi fosse interessato vi rimando ad un interessante articolo, dell’Avv. Leonardo Serra, che approfondisce su tutto il Decreto Rilancio le varie misure prese, consultabile liberamente sulla testata sempre molto aggiornata Altalex

La libertà

ovvero chi è libero dentro è libero ovunque

Per wikipedia la liberta è “Per libertà s’intende la condizione per cui un individuo può decidere di pensare, esprimersi ed agire senza costrizioni, ricorrendo alla volontà di ideare e mettere in atto un’azione, mediante una libera scelta dei fini e degli strumenti che ritiene utili a realizzarla.”.Per me la libertà è una condizione mentale primariamente, indipendentemente dalla condizione fisica, nella quale posso pensare senza condizionamenti alcuni. In questo contesto di quarantena questo modo di pensare mi sta aiutando molto perchè credo che per chi non riesce ad attuare questo stato mentale stia difficilmente adattandosi alla situazione della quarantena.Un grande esempio che da piccola mi ha colpito è stato Silvio Pellico. Egli faceva parte dei “Federati”, che lottava con idee risorgimentali contro l’egemonia austriaca imperante in Italia ( che a quel tempo era solo una idea).Dopo un processo si prese 15 anni di carcere duro lui e 20 anni a Maroncelli; durante la detenzione scrisse il famoso libro “Le mie prigioni” che costò all’Austria come una battaglia persa in campo a livello di immagine.In questo caso egli dimostrò bene che nonostante la detenzione la sua idea di libertà non era prigioniera e grazie al suo libro diede una notevole spinta al Movimento Risorgimentale a cui dobbiamo l’Italia come la conosciamo oggi.Pertanto conservatela nel vostro cuore la libertà come il valore più caro.

For wikipedia, freedom is “Freedom means the condition whereby an individual can decide to think, express and act without constraints, resorting to the will to devise and implement an action, through a free choice of ends and tools. which he considers useful for achieving it. ”For me, freedom is primarily a mental condition, regardless of the physical condition, in which I can think without any conditioning. In this context of quarantine this way of thinking is helping me a lot because I believe that for those who are unable to implement this state of mind it is difficult to adapt to the situation of quarantine.A great example that struck me as a child was Silvio Pellico. He was part of the “Federati”, which fought with Risorgimento ideas against the Austrian hegemony prevailing in Italy (which at that time was just an idea). After a trial he took 15 years in hard prison and 20 years in Maroncelli; while in detention he wrote the famous book “My Prisons” which cost Austria like a battle lost in the field in terms of image. book gave a noticeable boost to the Risorgimento Movement to which we owe Italy as we know it today. Therefore, keep freedom as your dearest value in your heart.